AVVENTO E NATALE FRA ‘500 E ‘600

Venerdì 19 dicembre 2014 ore 21,00
Chiesa San Giovanni dei Fiorentini
Piazza dell’Oro, 1 Roma

Cappella Mariana (Repubblica Ceca)
Vojtěch Semerád – tenore, direzione artistica

Musiche di J. Mouton, C. de Morales, T.L. de Victoria, H. Isaac, M. Praetorius, G. P. da Palestrina

 

CON IL SOSTEGNO DI:

 

INGRESSO LIBERO

Programma

Tradizione musicale e culto di Maria

Cristóbal de Morales: “Missa Benedicta Es Caelorum Regina”
In una ricostruzione liturgica per la
Festa dell’Immacolata Concezione

Gaudens gaudeabo (gregoriano)
Jean Mouton (1459-1522) – Benedicta es
Cristobal de Morales (c1500 – 1553) – Missa Benedicta es
Kyrie, Gloria
Heinrich Isaac (c1445 – 1517) – Tota pulchra es
Cristobal de Morales – Missa Benedicta es
Credo
Tomás Luis de Victoria (1505 – 1585) – Ave Maria
Cristobal de Morales – Missa Benedicta es
Sanctus
Jacob Clemens non Papa (c1510 – c1555) – Ego flos campi
Cristobal de Morales – Missa Benedicta es
Agnus Dei
Francisco Guerrero (1528 – 1599) – Alma Redemptoris mater

 

Cappella Mariana
Barbora Kabátková – soprano
Vojtěch Semerád – tenore, direzione artistica
Tomáš Lajtkep – tenore
Jaromír Nosek – basso


Cristóbal de Morales (c.1500-1553) trascorse l’inizio e la fine della sua carriera in Spagna ma fu per dieci anni cantore Cappella della Sistina a Roma. Fu nominato al Coro papale il 1 ° settembre 1535 da Papa Paolo III, lo stesso giorno in cui il pontefice commissionò a Michelangelo di dipingere il Giudizio Universale. Dalle notizie bibliografiche si sà che Morales non fece ritorno in Spagna prima del 1545; è facile squindi upporre, considerando la data di completamento del Giudizio (1541), che egli vide la volta sistina terminata prima della sua partenza per la terra d’origine.

L’opera di Morales, radicata nella tradizione musicale spagnola, contaminò certamente lo stile dei musicsisti romani attivi sotto il pontificato di Paolo III (1534-1549). Il suo grande contributo nel progetto di rinnovamento musicale avviato nel rinascimento fu quello di semplificare la ritmicità delle linee melodiche dei contrappuntisti fiamminghi, determinando una flessuosità delle linee melodiche e, di conseguenza, una maggiore compiutezza delle frasi musicali.

La messa ‘Benedicta Es Caelorum Regina’ a quattro voci di Morales, pubblicata a Roma nel 1544 nel Missarum Liber Secundus., è basata su due temi tratti dal mottetto omonimo di Jean Mouton.
Viene eseguita nella scansione liturgico-musicale della festa dell’Immacolata Concezione, alternando il Proprio della composizione di Morales a mottetti rinascimentali da Isaac, Victoria, Clemens non Papa e Guerrero.


Cappella Mariana
E’ un ensemble vocale specializzato nell’esecuzione della polifonia medievale, rinascimentale e del primo barocco.
I concerti di Capella Mariana hanno ricevuto consensi entusiasmanti da parte del pubblico e della critica che ha messo in risalto le qualità espressive del complesso. Cappella Mariana è stata fondata nel 2008 con lo scopo di interpretare la polifonia vocale rinascimentale italiana, fiamminga e inglese. L’ensemble è promotore del ciclo di concerti del venerdì di Quaresima; una rassegna che ha lo scopo di far rivivere la tradizione storica di spettacoli musicali che si tenevano presso il Monastero dei Cavalieri della Croce con la Stella Rossa nei pressi del Ponte Carlo a Praga. I membri dell’ensemble sono artisti di fama internazionale regolarmente collaborano con Collegium Marianum. Sono ospiti frequenti in alcuni dei più importanti festivals musicali europei, come ad esempio Festival de Sablé, Festival Baroque de Pontoise, Tage Alter Musik Regensburg, Bachfest Leipzig, Mozartfest, Primavera di Praga, Mittel Europa, e Bolzano Festival Bozen e collaborano con ensemble come il Bach Collegium Japan, Collegium Vocale Gent, Tiburtina Ensemble, Collegium 1704, e Doulce Memoire.




Ti piace? Condividi!