LA TRADIZIONE E LA FESTIVITA’ DEL NATALE

Sabato 27 dicembre ore 17.30
Chiesa di San Michele Arcangelo
Roccavivara (CB)

Coro della Venerabile Cappella Giulia della Basilica
di San Pietro in Vaticano
Padre Pierre Paul OMV, direttore

Musiche di Arm. Cl. Thompson, Camille Saint-Saëns, Giovanni Animuccia, Michael Prætorius, François-Auguste Gavaert, John Rutter, Felix Mendelssohn Bartholdy, S. Alfonso Maria de’ Liguori

INGRESSO LIBERO

Programma

Tradizionale – Arm. Cl. Thompson
Veni, Veni Emmanuel Processionale per l’Avvento

Camille Saint-Saëns
Tollite Hostias dall’Oratorio di Natale

Giovanni Animuccia
Missa “Ave Maris Stella” Kyrie – Gloria

Michael Prætorius
Flos De Radice Iesse

Giovanni Animuccia
Missa “Ave Maris Stella” Agnus Dei

François-Auguste Gavaert
Les Anges dans nos campagnes

Franz Gruber – Arm. Cl. Thompson
Astro del ciel

Michael Prætorius
En Natus Est Emmanuel

John Rutter
Christmas Lullaby

Felix Mendelssohn Bartholdy
Hark! The Herald Angels Sing

S. Alfonso Maria de’ Liguori – Arm. Cl. Thompson
Tu scendi dalle stelle

Tradizionale
Adeste Fideles

 

Soprani
Lidia Benchea, Patrizia Boninfante, Marilisa Gallori, Anna Claudia Lettieri,
Maria Concetta Picciotto, Paola Ronchetti

Contralti
Cecilia Leccese, Francesca Severini,
Paola Tardiola, Enrico Torrre, Carlo Maria Zanetti

Tenori
Andrea Di Mario, Adriano Di Pinto,
Patrizio La Placa, Marco Nappini

Bassi
Orlando Arreguin Rosales, Alessio Forcina,
Alessandro Manuali, Dario Stifano,Alessandro Tenaglia

Organo
Josep Solé Coll

Direttore
Padre Pierre Paul OMV


La Cappella Giulia della Basilica di San Pietro in Vaticano, diretta dal 2007 da P. Pierre Paul OMV, desidera celebrare il Santo Natale con un concerto dedicato alla tradizione musicale, celebrando uno dei suoi più importanti e rappresentativi maestri, Giovanni Animuccia (1514 ca. – 1571), del quale ricorre il quarto centenario della nascita. Il maestro fiorentino illuminò con la sua opera la vita musicale della sua città natale e di Roma, dove ricoprì la carica di Maestro di Cappella della Venerabile Cappella Giulia Vaticana per ben 16 anni.
Il programma propone una selezione di brani dalla Missa Ave Maris Stella, la prima messa a quattro voci contenuta nel Primo Libro delle Messe del compositore fiorentino, stampato a Roma nel 1567, alternati ai brani natalizi della tradizione italiana ed europea. Una grande occasione per riscoprire gli antichi valori del Natale attraverso le più belle e significative melodie di laudi italiane, carols inglesi, noëls francesi, che accompagnano lo spettatore nelle magiche atmosfere della tradizione natalizia italiana ed europea per rivivere i misteri dell’Annunciazione, della Natività e dell’Epifania.


La Cappella Giulia
La Cappella Giulia è, dall’inizio del XVI secolo, la Cappella Musicale della Basilica Papale di San Pietro. Il 19 Febbraio del 1513 papa Giulio II della Rovere firmò la bolla papale In altissimo con la quale istituiva e organizzava la Cappella Giulia, così chiamata dal suo nome, affinchè le celebrazioni liturgiche nella basilica di S. Pietro venissero innalzate spiritualmente con la musica. La Cappella Giulia, oltre che complesso corale della basilica, costituiva una scuola, un collegio destinato alla formazione dei cantori, che sarebbero poi andati a far parte della cappella papale, la Sistina; garantiva la presenza in Roma di cantori istruiti al canto, da utilizzare per la magnificenza del servizio al culto divino. Dirigere la cappella, o farne parte, era certamente per i musicisti uno dei posti più ambiti nel Rinascimento romano e la composizione e pratica musicale svolta al suo interno erano assunte a modello per la produzione sacra coeva.
Insigni maestri si susseguirono alla guida della Cappella Giulia sin dalla sua fondazione; l’archivio della Cappella è tra i più ricchi del genere, poiché vastissima è la produzione musicale lasciata dai suoi maestri attraverso la secolare vita della Cappella stessa. Oltre alle opere in stampa dei polifonisti ed ai codici miniati nel Cinquecento, moltissimi sono infatti i manoscritti – per la maggior parte inediti – delle composizioni dei maestri che si sono avvicendati dal XVII al XX secolo.
Dopo la cessazione delle sue attività per volere del Capitolo Vaticano, dal 1979 al 2008, la Cappella Giulia, che oggi è dotata di un coro virile e di un coro misto, è attualmente affidata a P. Pierre Paul, OMV. Essa accompagna con il canto gregoriano e polifonico la preghiera ufficiale della Basilica Vaticana, nelle celebrazioni del Capitolo: le Lodi mattutine, la S. Messa Capitolare e la preghiera dei Vespri.


Ti piace? Condividi!