CONCERTO STRAORDINARIO DEL ROMA FESTIVAL BAROCCO – 28 Ottobre

admin0 Comments

  • 28/10/2022
    20:30 - 23:30

CONCERTO STRAORDINARIO DEL ROMA FESTIVAL BAROCCO

Venerdì 28 ottobre 2022 ore 20,30

Roma, Sala Accademica dell’Istituto Pontificio di Musica Sacra

Ensemblee dell’Orchestra Barocca dei Conservatori Italiani

Boris Begelman, violino solista e direttore

 

 

 

Antonio Vivaldi

(Venezia, 1678 – Vienna, 1741)

 

Concerto in Mi minore per archi e cembalo F.I n. 181

Allegro – Largo – Allegro

 

Concerto No. 1 in mi maggiore, Op. 8, RV 269, La primavera

Allegro – Largo e pianissimo sempre – Allegro pastorale

 

Concerto No. 2 in sol minore, Op. 8, RV 315, L’estate

Allegro non molto – Adagio e piano – Presto e forte – Presto

 

Concerto No. 3 in fa maggiore, Op. 8, RV 293, L’autunno

Allegro – Adagio molto – Allegro

 

Concerto No. 4 in fa minore, Op. 8, RV 297, L’inverno

Allegro non molto – Largo – Allegro

 

 

 

Ensemble dell’orchestra barocca nazionale dei conservatori

 

Violini I

Gabriele Pro**

Lola Ottoni

Giuditta Meldolesi

Violini II

Eleonora Zanne*

Gilberto Ceranto Jr

Francesco Ciccaglione

Viole

Chiara Sartorato*

Andrea Beatriz Lizarraga

Violoncelli

Federico Immesi*

Giuliana Garda

Contrabbasso

Matteo Mirri

Tiorba

Giorgia Zanin

Cembalo

Matteo Fiorina

 

 

Boris BegelmanDirettore e violino solista

 

 

L’Orchestra Nazionale Barocca dei Conservatori è un progetto sostenuto dal Ministero dell’Università e Ricerca – Segretariato generale. Il Conservatorio di Musica “Alessandro Scarlatti” di Palermo è attualmente la sede amministrativa e organizzativa di questa formazione. Ha debuttato ufficialmente il 30 aprile del 2016 a Palermo presso la Chiesa di San Mamiliano ed ha proseguito con successo la sua attività con diverse manifestazioni che l’hanno vista impegnata presso importanti festival e stagioni concertistiche come il Festival dei Due Mondi, i Pomeriggi musicali di Milano, il Festival austriaco di musica antica Trigonale, gli Amici della Musica di Padova, il Festival Barocco di Roma e tante altre sedi. Da quattro anni partecipa alle stagioni concertistiche della Fondazione Teatro Massimo di Palermo.

Recentemente ha suonato a Roma per un concerto ufficiale del MIUR alla presenza del Ministro Fioramonti ed ha registrato un CD con arie inedite di Francesco Gasparini di recentemente pubblicato per Glossa e già ha avuto ottime recensioni e premi da riviste internazionali specializzate. Nella stessa occasione ha partecipato ad una registrazione trasmessa da Rai5. Ultimo concerto effettuato, prima del lockdown, nel febbraio 2021 al Teatro Massimo diretto da Rinaldo Alessandrini.

La stampa nazionale si è occupata di questa Orchestra con delle recensioni assai lusinghiere. Citiamo per tutti Mauro Mariani dal “Giornale della Musica” a proposito di un concerto a Roma al Conservatorio di Santa Cecilia: “…bisognava ascoltarli diretti da Enrico Onofri (anche violino solista) con l’Orchestra Nazionale Barocca dei Conservatori, un gruppo quasi perfetto, che non impallidisce davanti ai più noti ensemble specializzati.”

I repertori affrontati ad oggi hanno spaziato dalla musica profana a quella sacra del barocco europeo di grandi autori come di alcuni compositori meno noti con rare se non prime esecuzioni in contesti assai prestigiosi e con un costante riscontro di pubblico. L’Orchestra è stata diretta da prestigiosi artisti tra i quali Enrico Onofri, Rinaldo Alessandrini, Enrico Gatti, Alessandro Quarta e Toni Florio.

 

Boris Begelman si è rapidamente affermato come uno dei violinisti più interessanti della sua generazione.

Nato a Mosca, si è diplomato con lode al Conservatorio Čajkovskij, specializzandosi poi in violino barocco al Conservatorio Scarlatti di Palermo.

Come primo violino o solista ha collaborato con orchestre quali Il Complesso Barocco, Kammerorchester Basel, I Barocchisti, Cappella Mediterranea sotto la direzione, tra gli altri, di Giovanni Antonini, Diego Fasolis, Ottavio Dantone, Riccardo Minasi esibendosi su palcoscenici internazionali come il Berliner Philarmonie, il Théâtre des Champs-Elysees, il Wiener Musikverein, il Theatre an-der-Wien, il Barbican Centre e la Wigmore Hall di Londra, il Teatro Liceu di Barcellona, ​​l’Opera Royal de Versailles, il KKL Luzern, la Tonhalle a Zurigo, il Palacio de Bellas Artes di Città del Messico.

Dal 2017 è Concertmaster del Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini.
Ha diretto l’Accademia Bizantina, Il Pomo d’oro, l’Academia Montis Regalis, la Jerusalem Baroque Orchestra e solisti tra cui Vivica Genaux, Max Cenčić, Simone Kermes.

Nell’aprile 2018 Boris ha debuttato in Canada come direttore ospite della Arion Baroque Orchestra e nel gennaio 2022 è tornato a Montreal per esibirsi di nuovo con la Arion Baroque Orchestra.

Boris ha registrato per Deutsche Grammophon, Decca, Sony Classics, Alpha, Erato-Warner, Deutsche Harmonia Mundi, Virgin Classics, Aparte, Naïve Classics, Pentatone.

Nel 2014 ha fondato l’ensemble Arsenale Sonoro, specializzato nell’esecuzione del repertorio settecentesco, con il quale ha inciso il suo primo album da solista, una selezione di Sonate di Telemann per violino e basso continuo (2015 Deutsche Harmonia Mundi – SONY Music), cinque protagonisti della rivista Musica e accolto dalla stampa internazionale con recensioni entusiastiche.
Nel 2017 Begelman ha pubblicato la sua seconda registrazione da solista per la stessa etichetta, “Sei Solo” con l’incisione completa delle Sonate e Partite di J. S. Bach, premiata tra le Discos eccezionali della rivista spagnola Scherzo.

Il suo ultimo album solista “Le Nuove vie”, sei concerti virtuosistici Vivaldi accompagnati dal Concerto Italiano e diretti da Rinaldo Alessandrini, è stato pubblicato nel giugno 2021 da Naïve nell’ambito del prestigioso catalogo Vivaldi Edition. La registrazione sta ricevendo grandi consensi dalla critica di tutto il mondo, apparendo come “Concerto Choice” nel numero di settembre 2021 di BBC Music Magazine.

I prossimi impegni come direttore e solista includono concerti con l’Orchestra Barocca Arion a Montreal, un concerto con l’Arsenale Sonoro e il soprano Francesca Aspromonte a Malta, un concerto con l’Orchestra Barocca dei Conservatori Italiani a Dubai, concerti con l’Academia Montis Regalis a Milano e Torino per MITO Festival, e diversi recital per violino solo, tra cui quello per il Merano Music Festival.

 

Lascia un commento